Achille Succi

Masterclass aperto a tutti gli strumenti.

La pratica dell’improvvisazione è sempre stata diffusa tra i musicisti, idealmente si può immaginare che sia all’origine stessa della musica, quando ancora non vi era un impianto teorico ben definito.

Essa è stata presente anche nella musica colta europea, oltre che nelle esperienze musicali più vicine alla nostra epoca e alla nostra cultura: nella musica organistica come nel canto, nella musica di “accompagnamento” come in quella “popolare o folk”.

L’eventuale esibizione dei corsisti durante il concerto che chiuderà la manifestazione avverrà in seguito all’insindacabile decisione dei docenti ed a titolo gratuito.

La frequenza del corso è subordinata all’iscrizione all’associazione Melaviola.

Prezzo del corso, IVA inclusa

Euro 330 + iscrizione

CURRICULUM

Achille Succi – Tecniche di improvvisazione Jazzistica, da Bach al jazz

Saxofonista, clarinettista e compositore, Achille Succi è stato recentemente recensito da Bill Shoemaker nel “giornale della Musica” come uno dei musicisti Europei da seguire nei prossimi 10 anni mentre il giornalista Mario Gamba lo descrive come un genio del Jazz Italiano.

Fra i molti artisti italiani e stranieri con cui ha collaborato ci sono Uri Caine, Ralph Alessi, Silvie Courvoisier, Steve Swell, Louis Sclavis, Ernst Reijseger, Pierre Dorge, David Liebman, Franco DʼAndrea, Giorgio Gaslini, Ettore Fioravanti, Simone Guiducci e Giancarlo Tossani; con molti di questi ha anche preso parte alla realizzazione di numerose incisioni discografiche, tra cui due CD da leader: “Shivaʼs dance” e “ Terra” ed uno in duo con Salvatore Maiore “ Pequenas Flores do inferno”.

Ha fondato con Fabrizio Puglisi e Alberto Capelli il gruppo “Atman” con cui ha realizzato due lavori discografici (“Atman” e “Puntolinea”), con il pianista Christopher Culpo ha realizzato i Cd “Fresh Frozen”, al quale ha partecipato anche il tubista Oren Marshall, e il recente “Thawing Mammoth”.

Di recente pubblicazione anche “Three Branches” con l’omonimo trio e “Protection Sound” con il JuJu sound di Silvia Bolognesi.

Achille Succi è molto attivo anche nel campo dell’alta formazione musicale sin dal 2006; attualmente è in cattedra di sassofono Jazz al Conservatorio di Cagliari, e dal 2012 è docente alla Siena Jazz University.

Numerosi sono i workshop e masterclass di Jazz e improvvisazione in diversi conservatori e istituzioni musicali italiane ed estere, tra i quali i seminari estivi di Siena Jazz (dal 2001) e la “European Jazz School” a Marburg, Germania, oltre ad essere docente di tecniche di improvvisazione al master annuale di clarinetto basso e musica elettronica del Conservatorio di Milano.

Viene proposto un percorso per conoscere la pratica dell’improvvisazione e le varie tecniche disponibili al musicista che voglia intraprenderla; punto di partenza sarà il fraseggio Bachiano (suite per violoncello, partite per violino), che mostra inaspettatamente varie analogie con la costruzione delle frasi improvvisate, per poi spingersi a considerare altre metodologie come l’improvvisazione tematica, ritmica,  modale, tonale, intervallare, ecc..

Particolare attenzione verrá posta sull’articolazione e la pronuncia specifica delle varie prassi improvvisative, affrontando sia le problematiche che le possibilitá tecniche che gli strumento presentano, e quindi suggerire esercizi volti a realizzare appieno le sue possibilitá espressive.

I partecipanti, oltre a sperimentare assieme al docente le varie modalità di improvvisazione, analizzeranno ed eseguiranno esercizi e composizioni rappresentative delle varie  tecniche (progressioni di accordi, brani tratti dal repertorio jazzistico e originali di Achille Succi), e saranno poi indirizzati a comporre essi stessi brani originali con le tecniche suggerite dal docente, una sorta di “composizione funzionale” all’interiorizzazione delle idee esposte nella masterclass.