Presentazione video

Angelo Di Leonforte

 Improvvisazione musicale

Il percorso di studi sarà articolato come segue :

  • Corretta interpretazione ed esecuzione delle frasi jazzistiche;

  • Conoscenza dell’evoluzione del jazz e delle differenti tecniche improvvisative sviluppatesi nel tempo;

  • Interpretazione istantanea e lettura a prima vista delle sigle anglosassoni;

  • Blues, Rhythm Changes, e forme song;

  • Conoscenza dei chord tones e delle tensioni disponibili delle diverse famiglie di accordi;

  • Improvvisazione su uno standard dato attraverso l’uso dei chord tones e delle tensioni;

  • Conoscenza delle enclosures basilari di chord tones e tensioni degli accordi per la creazione di linee melodiche improvvisate;.

  • Conoscenza e studio di soli storici trascritti;

  • Conoscenza delle scale e dei modi maggiormente in uso nell’improvvisazione;

Nello specifico il corso sarà organizzato nelle seguenti macro aree e nei seguenti topic:

Armonia e improvvisazione (Lezioni collettive)

  • Intervalli

  • Scale maggiori e minori

  • Intervalli

  • Armonizzazione delle scale maggiori e minori

  • Le diverse famiglie di accordi, chord tones e tensioni di ciascuna famiglia

  • Enclosures

  • Scale diminuite

  • Scale esatonali

  • Scale modali

  • La scala bebop maggiore e la scala bebop dominante

  • Cadenze

  • Cadenza II V I

  • Tritono e sostituzione del tritono

  • Dominanti Secondarie

  • Dominanti in caduta

  • Tecniche di riarmonizzazione base e avanzate

  • Relazioni scale accordi

  • Voicings a parti strette e parti late

  • Scale pentatoniche maggiori e minori

  • Scala Blues

  • Accordi diminuiti di passaggio e accordi diminuiti con funzione di dominante

  • Interscambio modale

  • Modulazioni e sostituzioni

  • Coltrane Changes

  • Upper structures

L’eventuale esibizione dei corsisti durante il concerto che chiuderà la manifestazione avverrà in seguito all’insindacabile decisione dei docenti ed a titolo gratuito.

La frequenza del corso è subordinata all’iscrizione all’associazione Melaviola.

Prezzo del corso, IVA inclusa

Euro 330 + iscrizione

CURRICULUM

Angelo Di Leonforte. Pianista, compositore, docente

Formazione

Incomincia a suonare il pianoforte da autodidatta, mostrando fin da subito un notevole talento musicale.

Nel 2001 comincia il suo lungo e proficuo percorso di studio con il maestro Giovanni Mazzarino con il quale sviluppa e matura la tipicità dell’improvvisazione e dell’armonia jazz.

Nel 2008 si diploma con il massimo dei voti presso il dipartimento di musica Jazz dell’Accademia Musicale Siciliana “Enzo Randisi” di Piazza Armerina sotto la guida del maestro Giovanni Mazzarino.

Nel 2009 consegue la laurea di primo livello in “Discipline delle Arti, della musica e dello spettacolo indirizzo musicale” con votazione 110/110 e lode.

Nel 2014 è il primo pianista in Sicilia a conseguire il Diploma accademico di II Livello in Pianoforte Jazz con votazione 110/110 lode e menzione d’onore presso il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e del Maestro Vito Giordano.

Si è perfezionato in masterclass tenute dai migliori jazzisti a livello mondiale: Bob Mintzer, Steve Swallow, Barry Harris, Stjepko Gut, Huw Warren, Dado Moroni, Jerry Bergonzi, Danilo Rea, Marco Tamburini, Salvatore Bonafede, Kenny Werner e molti altri.

Nel 2013-14 perfeziona la tecnica del piano solo sotto la guida del Maestro Riccardo Randisi e si dedica allo studio delle tecniche di orchestrazione e arrangiamento con il maestro Giuseppe Vasapolli.

Attività
Nel 2011 prende parte come artista al prestigioso concorso di musica jazz “Vittoria Rotary Jazz Award” diretto da Francesco Cafiso.
Si è esibito in importanti manifestazioni come il festival Internazionale di musica jazz “Piazza Jazz 2012”, nell’ambito della manifestazione “Artesiana” nella celebre Villa Romana del Casale.

Nell’aprile del 2013 ha l’onore di rappresentare il conservatorio di Palermo in occasione del Premio Nazionale delle arti presso il Conservatorio di Musica G. Verdi di Torino.

Nel 2014 si esibisce con il suo trio e con il Giacomo Tantillo Quintet nel prestigioso Contemporary Music Festival: Composers and Performers 2013 e 2014.
Nel 2014 ha l’onore di suonare in concerto con la celebre cantante gospel americana Cheryl Porter.

In questi anni svolge l’attività di pianista accompagnatore per le classi di canto jazz per conto del Conservatorio V.Bellini di Palermo collaborando con il maestro Flora Faja, il maestro Lucia Garsia ed il maestro Gaetano Riccobono.

Nel dicembre 2014 vince con il suo trio il premio come miglior gruppo nell’ambito del Concorso Nazionale Pippo Ardini presso l’Auditorium Rai di Palermo, garantendosi così la partecipazione all’European Jazz Award 2015 di Tuscia Jazz a Bagnoreggio.

Nel 2015 è tra i finalisti del Concorso Nazionale Tony Scott Jazz Award 2015.
Nel 2016 vince con il quartetto di Alessandro Lo Chiano il Premio Nazionale Benedetto Albanese sez.

Musica Jazz

Tra gli altri ha collaborato e suonato con: Stjepko Gut, Cheryl Porter, Neti Ross, Giovanni Mazzarino, Vito Giordano, Giuseppe Costa, Carmen Avellone, Daniela Spalletta, Alessandro Presti, Giacomo Tantillo, Gianni Bertoncini, Jennifer Vargas, Leslie Sackey, Silvania Dos Santos, , Riccardo Lo Bue, Gaetano Riccobono, Stefano di Grigoli, Calogero Marrali, Emanuele Primavera, Antonella Catanese, Giuseppe Cucchiara, Francesco Patti e molti altri.

Attività didattica
Dal 2016 è docente di Pianoforte Jazz presso l’Istituto Superiore di Studi musicali A. Toscanini di Ribera

(AG) nel corso di laurea in pianoforte jazz.
Dal 2010 al 2011 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di

musica Arsmusica di Enna.
Dal 2011 al 2014 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di

musica Mousike di Enna.
Dal 2013 al 2014 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di

musica Lizard di Palermo e presso la scuola di musica Artemusica di Caltagirone.
Dal 2013 è docente di Pianoforte Jazz e tecniche di improvvisazione musicale presso la scuola di musica

Enpacs di Enna.

Nel 2015/16 è docente di pianoforte presso l’I.I.S G. Bertacchi di Lecco e presso la scuola di musica Laboratorio Musicale di Lecco.