Giovanni Petrella

Corso di viola

Il corso avrà come tema centrale la produzione del suono sulla viola in rapporto al repertorio eseguito.
Tramite le ricerche scientifiche sugli strumenti si osserva come l’attenzione viene quasi esclusivamente rivolta allo strumento stesso e alle sue caratteristiche acustiche, oppure al comportamento motorio di colui che suona e relativo adattamento. Esiste invece una carenza nella ricerca sull’interazione fra il musicista e il suo prodotto, cioè il suono stesso.

Il suono ha la capacità di descrivere esattamente lo stato psico-fisico del musicista e ne rivela sia la buona disposizione, sia gli eventuali blocchi: ciò che impedisce al suono dello strumentista di esprimersi in tutta la sua potenzialità, impedisce nello stesso tempo all’esecutore di superare le difficoltà tecniche che lo strumento stesso richiede.

Il corso è rivolto a tutti gli studenti che intendano sviluppare questa relazione attraverso l’ascolto attento e analitico del proprio suono, partendo dal proprio livello tecnico ed esecutivo e attraverso il rerpertorio musicale che desiderano approfondire o affrontare per la prima volta e da queste premesse sviluppare la propria percezione, il proprio suono e le proprie abilità tecniche.

L’eventuale esibizione dei corsisti durante il concerto che chiuderà la manifestazione avverrà in seguito all’insindacabile decisione dei docenti ed a titolo gratuito.

La frequenza del corso è subordinata all’iscrizione all’associazione Melaviola.”

Prezzo del corso, IVA inclusa

Euro 330 + iscrizione

CURRICULUM

Giovanni Petrella – Viola

Ha compiuto gli studi musicali con Aleardo Savelli e Bruno Giuranna.
Dal 1994 ha iniziato un percorso di ricerca sul suono della voce e del canto seguendo il Metodo Funzionale della Voce (ora Fisiologia Vocale Applicata) di Gisela Rohmert, presso il Lichtenberger Institut für Gesang und Instrumentalspiel, con speciale attenzione all’interazione tra suono della voce e suono egli strumenti.

Ha collaborato con orchestre e gruppi cameristici (orchestra del Teatro la Fenice, Orchestra di Padova e del Veneto, Ensemble di Venezia, orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Orchestra Internazionale d’Italia).

Ha suonato in rassegne internazionali, anche come solista di viola d’amore: con Interensemble di Padova al Festival Cervantino in Messico, Festival Musica di Strasburgo, Festival di Parigi e registrato per Rivo Alto e Ricordi.

Progetta e realizza spettacoli in cui la voce ha un ruolo centrale: “Dream” e “Silenzio”, dedicati alla figura e all’opera di John Cage e “Lo stato intermedio”, “Viaggio al centro del suono”, accostando letteratura e musica.

È stato assistente di B. Giuranna ai corsi internazionali di perfezionamento musicale di Riva del Garda.
Tiene corsi e seminari sulla pedagogia della voce e sulla pedagogia musicale e strumentale in relazione al suono della voce, sia in Italia (Torino, Milano, Venezia), sia all’estero (Francia e Olanda in collaborazione con l’associazione Open Space di Amsterdam).

Nel 2001 ha tenuto un masterclass di viola alla Hochschule für Musik di Dresda (Germania).
Dal 1984 al 2013 è stato docente di viola al Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia, attualmente insegna al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza.