Lilia Gamberini

Durante la settimana si affronteranno, con i partecipanti  che ne  avranno necessità, le tematiche principali della tecnica del Canto Lirico:

 dalla respirazione diaframmatica  all’appoggio-sostegno, dalla posizione dei suoni

nella cosiddetta “maschera” al concetto di “legato “, fino ad arrivare, ove le competenze dell’allievo lo consentano, ad un discorso più legato all’interpretazione ed allo stile più che all’aspetto tecnico.

Il repertorio è libero,dal periodo del 1700 fino a metà 1900, eclusa avanguardia post tonale contemporanea.

Data la brevità del Corso è obbligatoria la conoscenza a memoria delle arie che si vogliono studiare-perfezionare, è gradita la conoscenza di brani d’assieme per le esibizioni pubbliche e agevolare l’unità tra partecipanti.

L’eventuale esibizione dei corsisti durante il concerto che chiuderà la manifestazione avverrà in seguito all’insindacabile decisione dei docenti ed a titolo gratuito.

La frequenza del corso è subordinata all’iscrizione all’associazione Melaviola.

Prezzo del corso, IVA inclusa

Euro 330 + iscrizione

CURRICULUM

Lilia Gamberini – Canto

Soprano genovese, Lilia Gamberini dopo aver iniziato lo studio del pianoforte con Martha Del Vecchio, contemporaneamente agli studi classici si diploma in Violino presso il Conservatorio di Musica “G.Verdi” di Torino ed in seguito in Canto, al Conservatorio di Musica “N. Paganini” di Genova.

Fondamentali per la sua formazione vocale sono stati i cantanti Giuseppe Murmura,Rina Finotti ed il M. Adalberto Tonini.

Debutta nel 1991 ne “ LA FINTA SEMPLICE”( Rosina )e la sua carriera la porta a cantare in prestigiose Istituzioni Fondazioni quali lo Sferisterio di Macerata (1995 e ‘96 LA TRAVIATA ) ,Teatro Comunale di Bologna , Teatro Bellini di Catania (1997 SUOR ANGELICA La Zelatrice) , Teatro Comunale di Firenze ( 1995, L’ITALIANA IN ALGERI, La Fenice di Venezia , Carlo Felice di Genova(LA DONNA DEL LAGO e NORMA, ) e Teatri di tradizione come Modena, Novara, Savona, Treviso, Pisa, Ferrara , diretta da Maestri quali R.Chailly, R.Bonynge, M.de Bernart, D.Renzetti, B.Campanella e A.Zedda .

Ha ottenuto vivi consensi come “Rosalinde”

nella tournèe nazionale de “IL PIPISTRELLO”,con la Compagnia Corrado Abbati, rappresentato in oltre cento città italiane. Ha tenuto e tiene recitals liederistici e concerti sinfonici per numerose Associazioni fra cui la Sagra Musicale Umbra, l’Accademia Filarmonica di Bologna, il Teatro delle Erbe di Milano, la Biennale di Venezia , Orchestra Sinfonica di Sanremo,Musica al Tempio di Milano, Associazione Pasquale Anfossi di GE, Istituti Italiani di Cultura di Lubecca, Wolfsburg e Università di Kiel .

Sua è la voce solista nella selezione de “LA TRAVIATA”,colonna sonora del film “HAREM SUARE ” di Ferzan Ozpetek presentato al Festival di Cannes 1999 “Un certain regard” e positivamente segnalata dalla critica.

“WolfsburgerNachricheten” : “Lilia Gamberini rapisce con timbro caldo cosÏ nel mondo dell’Opera i suoi ascoltatori. Allo stesso modo, se ella canta una seducente dichiarazione d’amore, si lamenti di un amore deluso o di speranze, o nutra timorose aspettative, la sua voce prende ed affascina. La si deve ascoltare, si sente il suo timbro in tutto il corpo. Lilia Gamberini esterna col canto l’interiorità”

“…Con arie di Donizetti edi Puccini, l’affascinante Soprano ha acquistato celermente statura senza sbavature di potenza con il totale controllo della voce,di volta in volta contenuta favolosamente. Da un delicato pianissimo L.G. ha eseguito la sua parte in un crescendo,sino al più alto,sentito ed enfatico magico incanto dei sensi. (WBO)”

È stata recentemente fra gli interpreti di una manifestazione per il Bicentenario Verdiano 2013, promossa dal Teatro Carlo Felice “Telecamere su…Verdi”.

Nello stesso anno ha inciso e presentato all’Istituto Mazziniano Ligure il CD “ Mazzini,la Chitarra e l’Opera” con un canto inedito scritto da Giuseppe Mazzini per Soprano e Chitarra,a cura della Camerata Musicale Ligure,Comune e Provincia di Genova per la DEVEGA edizioni.

Recentemente ha cantato “LA VOIX HUMAINE” ad Imperia; protagonista di “ERNELINDA” opera barocca di Leo Vinci in prima esecuzione mondiale moderna a cura del Festival di Teatro da Camera Scatola Sonora di Alessandria e nel Gennaio 2016 è stata Zerlina nel DON GIOVANNI al Teatro Carlo Felice di Genova per la regia di Rosetta Cucchi, direttore Pablo Assante.

E’ docente di Canto Lirico al Conservatorio Vivaldi di Alessandria.