Luca Marra

Tutti i pezzi lirici scritti da Grieg sono un diario intimo da sfogliare con delicatezza e rispetto, analogamente come le romanze senza parole di Mendellshon.   Una Masterclass basata sullo studio di queste opere è un avvenimento da salutare con la più grande gioia ed entusiasmo. Tutti questi capolavori sono utilissimi per sviluppare una tecnica pianistica mai nel senso di sterile destrezza ma sempre  finalizzati a  produrre un sano senso del bello e del cantabile.

L’eventuale esibizione dei corsisti durante il concerto che chiuderà la manifestazione avverrà in seguito all’insindacabile decisione dei docenti ed a titolo gratuito.

La frequenza del corso è subordinata all’iscrizione all’associazione Melaviola.

Prezzo del corso, IVA inclusa

Euro 330 + iscrizione

CURRICULUM

Luca Marra – Pianoforte

Docente di Pianoforte e Improvvisazione presso il Conservatorio “A.Pedrollo” di Vicenza.

Pianista poliedrico, che nel tempo accompagna al repertorio classico la sua continua ricerca di musica nuova.

Interessato alla Composizione e all’Arrangiamento, si dedica allo studio dell’armonia, orientato verso il pensiero contemporaneo.

Inizia gli studi pianistici al Conservatorio “ E. F. Dall’Abaco” di Verona, sotto la magistrale guida del M° Giovanni Catelli, proseguendoli al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con il M° Marco Erede e concludendoli al Conservatorio F. Cilea” di Reggio Calabria sotto la guida di Angela De Gregorio, Domenico Galletta suo secondo padre e della pianista Dora Musumeci che lo ha avviato anche alla musica jazz.

Studia Composizione con i Maestri Salvatore Calafato, Giuseppe Alessandrini a Verona e Renato Fait a Milano.

Studia Musica Jazz con Giovanni Renzo, Pietro Condorelli, Riccardo Fassi e si diploma con Salvatore Bonafede.

Segue nel tempo diversi seminari, corsi di perfezionamento e masterclass di vario interesse musicale partecipando sia come candidato effettivo o uditore, tra cui quelli della pianista Marcella Crudeli di cui è stato allievo per un breve periodo, dei pianisti Aldo Ciccolini, Boris Berman, John O’Connor, Salvatore Bonafede, dei saggisti Marcello Piras, Luca Bragalini, Maurizio Franco, del sassofonista Lee Konitz.

La sua carriera è caratterizzata da un’intensa e articolata attività concertistica, da solista o in più formazioni, grazie al repertorio che spazia dai brani classici ai brani jazz, dalle sue personali composizioni ai suoi arrangiamenti. Particolare il suo “Duo Instabile” per pianoforte a 4 mani.

Recensito dai più importanti quotidiani e riviste nazionali, si esibisce per diverse Associazioni Culturali.

Partecipando ad importanti eventi e Festival internazionali, con un repertorio scelto tra le sue più belle composizioni, riscuote grande successo di pubblico e di critica.

Ospite di emittenti televisive estere, nazionali e locali.

Già Direttore Artistico dell’EcojazzFestival” Internazionale, dove si sono esibiti musicisti che hanno segnato la storia del jazz, basta citare Chiarlie Mariano, Lee Konitz,…….

Numerose le sue collaborazioni con artisti di fama internazionale, tra cui: Salvatore Bonafede, Louis Agudo, Baba Sissóko, William Parker, John Tchicai, per citarne alcuni.

Docente di armonia e arrangiamento a corsi regionali di “formazione professionale ”. Di particolare interesse la sua Master su “ La Costruzione dell ‘ Edificio Armonico “ già attivo all’interno dei dei corsi di Improvvisazione allo Sttrumento che tiene per i pianisti di I e Ii livello al Conservatorio di Vicenza.

Pubblica due volumi manoscritti ad orientamento didattico: “Arrangiamenti Jazz” e “Trattato di Armonia Jazz” editi dal Centro Jazz Calabria.

Viene spesso invitato come membro di giuria in concorsi nazionali e internazionali.

Già docente dal 1986 presso vari Conservatori di Musica, diploma in pianoforte tanti giovani avviati al concertismo classico, jazz e popular. Collabora con Accademie e Associazioni Culturali nazionali e internazionali.

E’ titolare di cattedra di Pianoforte Principale presso il Conservatorio “ A. Pedrollo” di Vicenza, dove presta le sue conoscenze, anche ai corsi di Alta Formazione Artistica di I e II livello.